Club to Club

Bellissimo è creative partner del festival di musica elettronica contemporanea tra i più apprezzati nel mondo.

La musica di C2C è da tempo la quarta dimensione del nostro lavoro grafico. Dalla prima edizione (2001) l’identità visiva del festival “avant-pop” è 
il territorio in cui lasciamo le briglie sciolte.

Il logo passato

#C2C

Nell’edizione 2010 Alfa Mito diventa title partner del festival: questo impone un redesign del testalino che accompagna il logo. Nel 2012 viene introdotto il brand name “C2C”. Bellissimo propone di anteporre l’hashtag, creando una nuova identità.

Club To Club 2014

La porta delle percezioni sonore

“The Trojan Horse”: il tema adatto a un festival che continua a sorprendere il suo pubblico. Una porta aperta e un elmetto zoomorfo introducono la campagna; un cavallo bianco, Pegaso contemporaneo, la completa.

Leggi

Club To Club 2013

Gemelli e simmetrie

Scatti suggestivi e un lettering speculare per un’immagine sul tema gemelli. Un omaggio ai dieci anni del Twins Issue di Label, magazine fonte inesauribile d’ispirazione.

Leggi

Club To Club 2012

Sempre un passo avanti

Un hopscotch totemico al centro di manifesti, video, dance floor. Il gioco della campana a dodici caselle è la presenza evocativa e surreale che celebra la dodicesima edizione del festival.

Leggi

Il legame con Xplosiva

Ogni novembre ci trovate sotto il palco di Club To Club, il festival internazionale di musica e arte elettronica organizzato dall’associazione culturale Xplosiva, di cui Bellissimo è con orgoglio partner creativo fin dagli inizi.

I live set di #C2C sono oggi un’istituzione in Europa: vetta della cultura contemporanea in Italia, il cui brand è cresciuto campagna dopo campagna.

Club To Club 2011

Identità che prendono forma

Durante un set del 2010, James Holden scrive su Twitter che Club To Club è “The Italian New Wave”. Il claim del DJ inglese diventa il tema dell’edizione 2011 e ne ispira l’immagine.

Leggi

Club To Club 2010

The X Superstition

Dieci anni sono una prova importante. Club To Club incrocia le dita e si affida ai tarocchi. La campagna, segnata da una X che è numero e incognita, è un grande successo.

Leggi

Club To Club 2009

Creare valore

Banconote, bandiere, francobolli. Per lo State of Indepen/dance Bellissimo crea l’immagine coordinata di un’intera nazione e firma una delle campagne più virali del festival.

Leggi

L’evoluzione di un logo





Il logo originale di Club To Club, composto in Helvetica Neue Extended Bold, è apparso nelle prime sei edizioni del festival. Nel 2007, complice la schermidora dell’immagine centrale del festival, compare la nuova versione, in cui la parte inferiore del logo è tagliata.

Club To Club 2008

In dreams I dance with you

Un visual onirico e icastico mette al centro la figura umana. Il risultato è una composizione di grande armonia ispirata alla psicanalisi: cerchi concentrici di fobie, desideri, attrazioni, sogni.

Leggi

Club To Club 2007

Mystery girl

Per la prima volta Bellissimo rinuncia alle parole e sceglie il linguaggio fotografico. La misteriosa figura della schermidora dà al festival un carattere soprannaturale e sensuale allo stesso tempo.

Leggi

Club To Club 2006

Tappezzerie da club

Leonard (Cohen), Fred (Neil) e Grace (Slick): they are all travelling from club to club. Tre visual surreali e Liberty-style ricamati intorno agli spostamenti via aria, mare e terra.

Leggi