tutttovero

una stella per l’arte torinese

Il meglio di due secoli dalle collezioni locali, raccolto in quattro sedi. Bellissimo vince la gara per l’identità visiva di “tutttovero”, la mostra d’arte del 2015 a Torino.

I musei d’arte contemporanea GAM, Castello di Rivoli, Fondazione Sandretto Re Rebaudengo e Fondazione Merz si uniscono per ospitare “tutttovero. La nostra città, la nostra arte”, la mostra a cura di Francesco Bonami che indaga il concetto di realtà lungo duecento anni di arte in Piemonte (1815-2015).

Bellissimo ottiene l’incarico per l’immagine della campagna e i materiali di comunicazione con una proposta di grande impatto: un’inedita stella a 4 vertici che racconta l’unione dei musei e l’eccezionalità del momento.

L’immagine si articola per rotazione attorno al numero 4: i poli artistici di Torino diventano i punti cardinali di una “rosa dei venti”, simbolo nuovo della città come riferimento nazionale per l’arte contemporanea.

Il tutto su un fondale ciclamino acceso, capace di illuminare gli spazi della città attraverso le tante affissioni.

L’effetto è incisivo: la campagna riflette la volontà di fare emergere la mostra come un’iniziativa speciale tra le tante di un anno ricco di offerte culturali. Un’occasione che ognuno tra gli abitanti e i turisti in arrivo —non solo gli appassionati d’arte— sente di dover cogliere.

Lo studio ha prodotto tutti i materiali promozionali della mostra, come affissioni e programma, compresa la grafica del sito della mostra.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ogni mese Bellissimo racconta i suoi progetti più recenti. Se vuoi ricevere la newsletter, compila il form che trovi qui.