The Matter Implodes in Medium

tastiere, fax, covoni

Per ExperimentaDesign 2005 Bellissimo presenta un video che sovrappone sequenze di natura e immaginario professionale. Sequenze di spaesamento volontario, per riflettere sui media nel nostro ambiente di lavoro.

Negli anni duemila ExperimentaDesign è l’appuntamento mondiale più influente per il design. Meno nota al grande pubblico di fiere commerciali come il Salone milanese, orientata ai progettisti e non al mercato, nel 2005 aveva come tema “The Medium is the Matter ”.

Dopo il debutto nel 2003, Bellissimo è tornato a Lisbona per presentare “The Matter Implodes in Medium”, installazione video di cui lo studio creativo cura concept e copywriting.

Le sequenze hanno sovrapposto la natura all’ambiente del nostro lavoro: covoni, boschi, neve, il lago d’Orta riportavano a un paesaggio di fax, email e tastiere. Scenografia di ogni ufficio, fonti per il designer di un sovraccarico sensoriale in cui media si contaminano l’un l’altro. Ogni strumento ha un significato che, decontestualizzato, muta. Era uno spaesamento da raccontare.

La Biennale è orientata di suo all’esperienza personale del designer. Il progetto faceva un passo oltre. C’era il rischio dell’autoreferenzialità? Ma la videoinstallazione ha attirato un pubblico entusiasta, rassicurando sulla riuscita della partecipazione.

 
Iscriviti alla nostra newsletter

Ogni mese Bellissimo racconta i suoi progetti più recenti. Se vuoi ricevere la newsletter, compila il form che trovi qui.