Comune di Verona

cambio di città

Bellissimo cura il video con cui la Città di Verona racconta il suo prossimo futuro a investitori e cittadini.

Un nuovo compito “urbano” per lo studio, che torna a confrontarsi con
il city marketing e la rigenerazione dopo i progetti per Ceipiemonte e per FS Sistemi Urbani — il video è visibile qui.

Città più popolosa del Veneto con Venezia. Quinta meta in Italia per visite, quarta per presenze straniere. Crocevia autostradale di prima importanza, snodo logistico, polo fieristico di rilievo internazionale per l’enologia.

A dispetto delle dimensioni medie, Verona ha tante risorse per ritagliarsi un ruolo importante sul scenario italiano e oltre — e già oggi si pone come centro trainante per un macro-territorio industrioso come il Nordest.

Nel frattempo, tanti progetti promettono di rinnovare la vita culturale e di comunità della città. Per raccontare le aspirazioni di Verona e questo suo dinamismo diffuso, il Comune ha domandato a Bellissimo un video.

Il video realizzato dallo studio passa in rassegna i principali punti della trasformazione. Le riprese aeree spaziano su simboli del patrimonio storico come l’Arsenale e casi eccezionali di archeologia industriale come il polo dei Magazzini Generali — tutti attesi da recuperi e nuovi usi.

Il parco pubblico, un “Central Park”, che sorgerà al posto dello scalo merci, proiettando la vita di città verso la vecchia zona industriale ai margini del centro, è forse il luogo che più racconta la visione del prossimo sviluppo, legata a sostenibilità, creatività, occasioni culturali e di aggregazione.

Il futuro delle città è un soggetto sfuggente. Come mostrare i luoghi di domani in modo coinvolgente, quando le loro immagini sono affidate soltanto a schizzi, disegni tecnici, render?

La scrittura e la grafica si fanno carico del racconto partendo da un cambio di prospettiva. Una città nota al mondo come luogo di storie (l’opera, il balcone...) diventa lei stessa protagonista.

La veste grafica si ispira alla sovrapposizione tra epoche che caratterizza gli interventi raccontati. Due caratteri tipografici di stile classico e contemporaneo si “stratificano” per raccontare il domani della città.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ogni mese Bellissimo racconta i suoi progetti più recenti. Se vuoi ricevere la newsletter, compila il form che trovi qui.