Club To Club 2016

collaborazioni stellari

Per la prima volta l’immagine del festival nasce dalla collaborazione con un guest designer:
Ian Anderson di The Designers Republic.
La campagna è #IAMC2C.

A maggio 2016, insieme alle prime rivelazioni sui partecipanti, Club To Club ha svelato l'hashtag titolo di questa edizione.

#IAMC2C è un invito a vivere in prima persona e sentirsi parte di un evento che negli anni ha raggiunto un rilievo internazionale, grazie alla capacità visionaria dei responsabili creativi e al loro approccio innovativo alla comunicazione. 

Partner creativo di C2C dagli inizi, lo studio Bellissimo / Luca Ballarini sceglie di coinvolgere nel processo di ideazione della campagna un amico e nome cardine della grafica contemporanea, l’inglese Ian Anderson.

Per le due realtà è la prima collaborazione a quattro mani per un progetto di comunicazione, dopo diverse occasioni di scambio durante talk e workshop organizzati in Italia.

La campagna di Club To Club 2016 si sviluppa sull’asse Torino–Sheffield, in un dialogo basato sulla passione condivisa per la sperimentazione.

“La volontà comune —spiega Luca Ballarini— era avvicinare il festival alle persone, rendendole protagoniste di un evento di cui non fossero semplici spettatori, ma che contribuissero a creare in prima persona”.

Luca visita lo studio di Ian a febbraio: l’obiettivo è creare un concept capace di esprimere a pieno l’ampiezza di significati veicolati dal festival.

Al termine dell’incontro, sull’agenda del designer inglese spicca lo schizzo di tre stelle disposte a triangolo.

Due settimane dopo, nel loft di Bellissimo, Ian disegna quello che sarà il vero logo della sedicesima edizione di C2C.

A inizio aprile Bellissimo sceglie il colore oro, per sottolineare il posizionamento “premium” del festival nella scena europea, e stampa il visual sulle T-shirt co-protagoniste della campagna fotografica.

Sotto l’egida delle tre stelle, segno conduttore dei messaggi del festival insieme all’hashtag, lo shooting si sviluppa sulla vecchia pista di collaudo del tetto dell’ex stabilimento Fiat Lingotto — oggi location dei live e DJ set.

Nelle immagini si cattura un universo di collocazione indefinita, ideale “tele-trasposizione” del pubblico di C2C, in equilibrio tra il carattere tagliente di TDR e la capacità visionaria di Bellissimo dimostrata nelle tante campagne.

Abbiamo raccolto tutti gli scatti della giornata in un video-timelapse.

Come tradizione, anche quest’anno la comunicazione di Club To Club impone uno scarto notevole rispetto all’edizione precedente, dominata da cartoline retrò — nel linguaggio visivo come nella lingua.

Gli shooting curati dallo studio, con giovani modelli che appartengono al pubblico del festival, segnano il ritorno alla fotografia dopo le campagne memorabili del 2007 (con la “schermidora”) e 2011 (The Italian New Wave).

“Un evento di portata internazionale come C2C rappresenta ogni anno una sfida estremamente stimolante —commenta Luca Ballarini— ma quest’anno in particolare sentiamo di essere riusciti a creare qualcosa di nuovo, anche e soprattutto grazie al contributo di Ian Anderson”.

In questo video trovate la raccolta di campagne realizzate per Club To Club dal 2001 al 2016.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ogni mese Bellissimo racconta i suoi progetti più recenti. Se vuoi ricevere la newsletter, compila il form che trovi qui.